Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
   
 

Abbazia di Novacella

Fondata come abbazia agostiniana nel 1142 dal beato vescovo Hartmann, grazie alle scuole conventuali divenne uno dei maggiori centri di istruzione e cultura.
 
Abbazia di Novacella
 
 
L’abbazia è una delle più grandi del Tirolo, la chiesa romanica fu trasformata in stile barocco nel 1742, notevole è l’edificio circolare di Castel S. Angelo, già ospizio e struttura difensiva. Nel chiostro gotico si trovano pregevoli affreschi mentre nel cortile interno sul pozzo si possono ammirare le meraviglie del mondo, di cui Novacella doveva essere l’ottava. Bellissima la biblioteca in stile rococò, nella pinacoteca sono conservate opere medievali di eccellenti maestri: Michael e Friedrich Pacher, Marx Reichlich. Il muro dei Turchi ha origine in tempi assai movimentati. Mulino, acquedotto e cantina testimoniano invece l’importanza economica dell’abbazia. Territorio di vigneti più a nord dell’Alto Adige, vi si producono i rinomati vini bianchi Sylvaner, Müller Thurgau e Kerner.

Visite guidate all’abbazia (a partire da 10 persone):
ore 10, 11, 14, 15, 16 (chiusa la domenica e festivi)

Da novembre a pasqua alle ore 11 ed alle 15 si terrà una visita guidata anche con un numero ridotto di persone.

Da gennaio a marzo, l’abbazia rimane chiusa anche di lunedì.
Per informazioni e prenotazioni: Abbazia di Novacella, tel. 0472 836189
 
 Vai alla lista